Ebola, il mondo trema: minacciata la prima metropoli in Congo

Ebola si radica in Congo e arriva a Goma, la città di oltre un milione di abitanti che potrebbe consentire al virus di fare un tragico "salto di qualità"

Il virus Ebola non concede tregua al Congo
Il virus Ebola non concede tregua al Congo

Ebola si radica in Congo e arriva a Goma, la città di oltre un milione di abitanti che potrebbe consentire al virus di fare un tragico “salto di qualità” in quanto a numero di contagi. La conferma arriva dal Ministero della sanità congolese che ha ammesso come nella città capoluogo della provincia di Kiwu si sia registrato il primo caso di Ebola. Una simile eventualità, che proprio dalle pagine di Ci Siamo avevamo paventato nel seguire l’evoluzione della nuova epidemia ad aprile, era stata già messa in cantiere dalle autorità locali preposte: oltre 3mila operatori sono infatti pronti, già vaccinati ed istruiti sulla profilassi specifica.

Ebola, il mondo trema

Quello che però preoccupa, e non poco, è la scarsissima igiene che caratterizza la città di Goma che, oltre ad essere quasi una metropoli, è anche dotata di misure di igiene minime e del tutto inadeguate ad imbrigliare la virulenza di Ebola. Finora del virus c’erano state manifestazioni concrete ma “silvestri”, circoscritte cioè ad ambiti urbani tipicamente equatoriali, che non andavano oltre gli abitati di poche migliaia di persone. Con Goma infestata è un’altra cosa.

A due passi c’è il Rwanda, che è tra l’altro ancora terra di nessuno dopo i massacri degli anni ’90. Da Goma si arriva via aereo a Kinshasa, capitale dello stato e in tutta Europa, Italia compresa. Goma è anche crocevia internazionale di Ong e truppe Onu, data l’instabilità ormai cronica della regione, il che aumenta in maniera esponenziale le possibilità di contagio. Insomma, il rischio c’è e si sta facendo concreto, non di una pandemia, ma di un suo timido quanto inquietante esordio, data l’estrema mobilità di uomini e merci, questo si. Le compagnie aeree, informa il Fatto Quotidiano, stanno adottando misure di sicurezza estreme, specie per quanto riguarda i valoro della temperatura corporea, il cui innalzarsi è il primo sintomo del contagio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.