Si filma mentre violenta un bimbo: condannato a 70 anni di carcere

Sono settanta gli anni di carcere per un uomo che filmò la violenza ai danni di un bambino di un anno: la vicenda si svolse in Florida.

Bimbo violentato da ex ambulanziere: la condanna

Filma se stesso mentre violenta un bimbo di un anno, una delle sue tantissime vittime, e posta il video in rete. Un 31enne di Bradenton, in Florida è stato condannato, dopo aver chiesto il patteggiamento ed aver evitato la pena di morte, a 70 anni di carcere per una lunga serie di reati sessuali, dei quali l’ultimo – e il più atroce – gli è valso una pena esemplare ad opera del procuratore di Stato del distretto centrale dello stato federale Usa.

Bimbo violentato con tanto di video: la condanna

L’uomo aveva ammesso il suo crimine a marzo e ieri la corte ha pronunciato il verdetto. I fatti: nel 2016 l’uomo aveva abusato sessualmente e con violenza inaudita di una ragazza per poi, come sua sordida abitudine, caricare i quattro video di quello stupro in un portale “snuff” nel quale usava gli pseudonimi di “Strangewood” e “Segherie”. In tutto ci vollero due anni per caricare tutti i video, dal 2016 al 2018, anno in cui venne arrestato.

Ma non gli era bastato. Sobillato nel suo ego malato da utenti-mostri come lui, aveva promesso nel forum a corredo di quel sito che presto avrebbe realizzato “imprese” ancora più estreme e postato video ancora più agghiaccianti. Tutto questo Lockhart lo aveva beatamente ammesso quando, a marzo scorso, aveva chiesto il patteggiamento.

Le indagini sull’uomo

Gli inquirenti erano andati a spulciare nella sua vita di ex ambulanziere con problemi di sociopatia ed avevano fatto il più orribile dei bingo: non solo i video online ed altri detenuti a casa dall’uomo, ma anche altri 43 video a carattere pedopornografico, fra cui frames con abusi su bambini e comportamenti “sadomaso e violenti”. L’uomo aveva ammesso di aver violentato solo un bambino, di solo un anno, perché nel video era riconoscibile.

Secondo una nota dell’ufficio del Procuratore a firma dell’agente di sicurezza territoriale Michael B. Cochran “questo uomo depravato ha commesso le più orribili atrocità immaginabili contro un bambino di un anno. Grazie al lavoro congiunto di diverse agenzie nazionali e internazionali, questo predatore non danneggerà mai più nessun bambino.”

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.