Bambino incatenato in Ucraina: la Polizia scopre tutto e arresta padre e compagna

Il padre e la compagna dell’uomo dovranno rispondere di tortura e di pedofilia. Il bambino di soli sei anni è stato trovato incatenato.

Bambino incatenato in Ucraina
Bambino incatenato in Ucraina (foto Twitter)

Bambino di sei anni incatenato da suo padre: scoperto il terribile episodio di abusi domestici in Ucraina. Il piccolo è stato trovato legato dal personale di Polizia. Una catena di metallo avvolta al bimbo in modo tale da impedirgli qualsiasi movimento o possibilità di fuga. Con l’accusa di maltrattamenti sono stati arrestati il padre 36enne e la compagna dell’uomo di 27 anni.

Bambino di sei anni incatenato

La vicenda è accaduta nel villaggio di Aidar-Mykolaivka che si trova all’interno della regione di Luhansk. L’accusa è di pedofilia e tortura. La denuncia è giunta dopo le parole dette dal piccolo ai propri compagni di scuola. Il bambino è stato sottoposto ad alcuni controlli all’interno dell’ospedale di Novoaidarsky.

Arrestato padre e compagna dell’uomo

È altamente probabile che il piccolo sia trasferito in una struttura protetta al fine di evitargli ulteriori traumi. La Procura, intanto, ha dichiarato che il piccolo «non tornerà a vivere con questa famiglia». Il padre e la madre del bambino avevano divorziato da tempo.

Secondo quanto riportato da “Il Messaggero” «il bambino era stato tolto dalla famiglia in precedenza. Al padre è stato permesso di riportarlo a casa da un orfanotrofio dopo aver divorziato dalla moglie e aver fatto ritorno nel suo appartamento con una nuova compagna».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.