Oscar e Valeria, chi sono veramente il papà e la bimba morti annegati

Lo scatto di Oscar è Valeria, il papà e la bimba morti mentre tentavano di attraversare il Rio Grande, ha fatto il giro del mondo. Lui aveva 25 anni, lei neanche 2.

Lo scatto di Oscar è Valeria, il papà e la bimba morti mentre tentavano di attraversare il Rio Grande, ha fatto il giro del mondo. Non solo, la foto è sicuramente destinata a diventare l’immagine simbolo dell’immigrazione del Centro America. La vicenda del papà e della sua bimba, ritrovati abbracciati e “legati” dalla maglietta dell’uomo – il quale ha probabilmente voluto tenere stretto a sé la figlia durante la traversata del fiume -, ha anche riacceso le polemiche tra Democratici e Repubblicani sul tema dell’immigrazione. Eppure, al di là delle nuove discussioni, ci sono storie di vita reale, che vale la pena conoscere.

Chi sono veramente il papà e la bimba morti nel Rio Grande

Lui si chiamava Óscar Alberto Martínez Ramírez, sua figlia, che non aveva nemmeno 2 anni, si chiamava Valeria. Quest’ultima, raccontano i parenti, era una bambina allegra, a cui piaceva ballare e giocare con i peluche. Inoltre, come riporta il Messaggero, la bambina amava spazzolare i capelli del resto della sua famiglia.

Óscar, per mantenere la moglie e figlia, faceva il cuoco in una pizzeria. Per provare a trasferirsi negli Stati Uniti aveva venduto la sua moto e preso in prestito parecchio denaro. Viveva con la moglie, Tania Vanessa Ávalos, a Salvador. I due, però, avevano un sogno: risparmiare abbastanza per comprare una casa negli Stati Uniti. La madre di Vanessa ha raccontato: “Volevano un futuro migliore per la loro piccola”.

Morti annegati

La famiglia dunque si era messa in moto, pronta ad affrontare un viaggio molto lungo e faticoso. Sono arrivati a Matamoros, una cittadina messicana sulle rive del Rio Grande più a est della frontiera con il Texas. Qui si sono però imbattuti nel valico ufficiale. Il ponte dell’International Bridg era sbarrato da una fila chilometrica di persone in attesa.

La famiglia non poteva più dunque tornare indietro. Davanti assaggiava già il sogno americano. I genitori erano disposti a tutto per provare a regalare alla loro figlioletta un futuro forse migliore. Da qui la decisione di provare ad attraversare il Rio Grande a nuoto.

La corrente tuttavia non era d’accordo. Tania Vanessa Ávalos si accorge del pericolo e fa marcia indietro. Difficile dire invece cosa abbia pensato Óscar: forse ormai poteva solo andare avanti, o forse era quello che voleva provare a fare fino alla fine. In ogni caso, non c’è stato nulla da fare, il papà e la bimba sono finiti per morire annegati.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.