Youtube sotto indagine, al centro della questione i bambini

YouTube è finito sotto indagine. I contenuti per i bambini e le pubblicità generate dagli algoritmi: un binomio da non sottovalutare.

Youtube sotto indagine
Youtube sotto indagine

Il famoso canale video YouTube è terminato sotto indagine per aver esposto ai bambini dei contenuti non adatti alla loro età soprattutto per quanto concerne l’aspetto delle pubblicità. L’indagine, secondo quanto riportato dall’Agi, sarebbe partita dalla Federal Trade Commission. Diversi contenuti, non adatti alla portata dei più piccoli, sarebbero invece accessibili.

YouTube sotto indagine, i motivi

L’indiscrezione arriva direttamente dal Washington Post. La Federal Trade Commission avrebbe così intenzioni di limitare gli effetti sul pubblico meno adatto ad alcuni contenuti. La decisione è giunta in seguito a varie denunce presentate da associazione e anche dai consumatori. Il tutto, ovviamente, nel pieno rispetto della privacy. La vicenda giunge a distanza di alcune settimane dalla decisione di YouTube.

Susan Wojciki, in qualità di direttrice esecutiva di YouTube, ha dichiarato che il tema è difficile ma l’azienda è attenta e vigile sull’argomento. «Non è una questione di limitare la libertà d’espressione, ma la libertà di ricerca». Bisogna limitare il raggio d’azione dei piccoli evitando di proporgli contenuti adatti ai soli adulti.

La scelta di YouTube e le conseguenze sui più piccoli

Il canale ha recentemente limitato le dirette con bambini protagonisti, oltre che disabilitare i commenti degli adulti sotto i video realizzati per un pubblico nettamente di minori. L’intento è limitare il fenomeno della pedofilia. Intanto Google riflette, e anche molto. L’idea è quella di rimuovere i contenuti destinati ai bambini inserendoli nelle app, vedi YouTube Kids. In questo caso, di fatto, si potrebbe bloccare l’algoritmo che indirizza delle pubblicità ai più piccoli.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.