Omicidio Walter Luebcke, l’ombra dei simpatizzanti di Hitler dietro la morte del politico

Dietro l'omicidio di Walter Luebcke si nasconde l'ombra di gruppi di estremisti di destra affini alle idee di Adolf Hitler.

Omicidio Walter Luebcke
Omicidio Walter Luebcke

Stretti rapporti con il neonazismo per Stephan E., l’uomo accusato dell’omicidio di Walter Luebcke. Il politico della Cdu, attivo nel campo dei migranti, è stato ucciso due settimane fa con un colpo di rivoltella che lo ha centrato alla testa. Il 45enne fermato, stando a quanto riportato dai media tedeschi, avrebbe dei legami con il gruppo “Combat 18” che si ispira ad Adolf Hitler.

Omicidio di Walter Luebcke, cosa è emerso dalle indagini

Le indagini hanno evidenziato la possibilità che la matrice dell’omicidio sia politica. Ciò, soprattutto, in relazione alle minacce di morte ricevute in vita da Walter Luebcke. La Procura Federale di Karlsruhe ha annunciato di seguire con attenzione tutti gli sviluppi sul caso dell’omicidio del politico. L’uomo è stato arrestato a Kassel grazie alla tracce di Dna ritrovate sul luogo dove si è verificato il delitto.

L’ombra dei neonazisti

Secondo “Spiegel”, che parla degli attivisti del gruppo “Combat 18”, i militanti «sono pronti all’uso della violenza, hanno avuto a che fare con traffici di armi, hanno diffuso messaggi d’odio, hanno pubblicato istruzioni per la costruzione di ordigni esplosivi, e vantavano rapporti con la rete Blood & Honour». Quest’ultimo è un gruppo di militanti estremisti, vicino alla Nsu, che provocò diversi omicidi razzisti tra il 2000 e il 2007.

Il killer sospetta di aver ucciso il politico tedesco, oltre ad avere legali con l’estrema destra, fu artefice di un’altra aggressione nel 1993. Secondo “Zeit”, infatti, avrebbe attaccato con un esplosivo un centro d’accoglienza per richiedenti asilo che si trova in una località dell’Assia.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.