Donald Trump, sondaggi negativi: lincenzia i sondaggisti

Sondaggi negativi per Donald Trump sono stati diffusi contro la sua volontà, e così il Presidente ha licenziato tre sondaggisti

Donald Trump, sondaggi negativi
Donald Trump, sondaggi negativi

Sondaggi negativi per Donald Trump, e il Presidente licenzia tre sondaggisti. Manca poco all’avvio della campagna elettorale per le elezioni presidenziali 2020, e secondo il Washington Post la campagna di Trump interromperà i rapporti lavorativi con tre membri del team dopo la diffusione di dati negativi per l‘attuale inquilino della Casa Bianca. I tre finiti nel mirino sono Brett Lloyd, Mike Baselice e Adam Geller. Manterranno il posto invece Tony Fabrizio e John McLaughlin.

Donald Trump: sondaggi negativi

17 sondaggi che avrebbero dovuto rimanere riservati, e che invece sono stati diffusi e sono arrivati ai media. Questo il motivo del malumore di Donald Trump. Soprattutto perché questi sondaggi vedono in vantaggio il democratico Joe Biden in Wisconsin, Pennsylvania, Florida e Michigan, Stati dove nel 2016 l’attuale Presidente degli Stati Uniti ebbe la meglio su Hillary Clinton. Ma non sono gli unici Stati Usa dove Trump sarebbe indietro. Infatti, al netto di un vantaggio in Texas, Trump perderebbe anche in Carolina, Ohioe e Georgia.

Ovviamente Trump ha ridimensionato la portata dei sondaggi, e ne ha perfino negato l’esistenza, visto quanto poco lusinghieri siano. Ma il manager della campagna, Brad Parscale, ha confermato i dati, che però si riferiscono a rilevazioni di marzo. Fonti della Casa Bianca hanno riferito che dietro le quinte, il Presidente avrebbe manifestato tutto il suo malumore per il fatto che i dati sonon stati diffusi.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.