Barca turistica affondata a Budapest: sale a 18 il numero delle vittime

Sale il numero delle vittime dell'incidente sul Danubio a Budapest, il 29 maggio. Sono stati ritrovati altri quattro corpi, ma ci sono ancora 8 dispersi

Barcone budapest affondato
AAffonda a Budapest un barcone turistico, sono sette le vittime e almeno 21 i dispersi. Nel farttempo è stato arrestato il comandante della nave che ha impattato.

E’ salito a 18 il numero delle vittime dell‘incidente avvenuto sul Danubio nella notte tra il 29 e il 30 maggio. L’imbarcazione, con a bordo 33 turisti sudcoreani era affondata durante la navigazione sul Danubio, dopo essersi scontrato con un’altra imbarcazione all’altezza del palazzo del Parlamento.

Sale il numero delle vittime dell’incidente a Budapest

Alle sette vittime inizialmente accertate si aggiungono altri quattro morti, i cui corpi sono stati ritrovati ieri. Il Ministero degli Esteri di Seul ha confermato i dati. Si tratta di un uomo sudcoreano sulla sessantina, di una giovane sudcoreana trentenne e di uno dei due membri dell’equipaggio ungherese. Il cadavere dell’uomo è stato trovato a circa 5,8 chilometri dal luogo dell’incidente, quello della seconda vittima a circa 40 chilometri. Al momento però risultano ancora disperse altre otto persone.

Incidente sul Danubio, arrestato il capitano

Gli inquirenti hanno poi arrestato il capitano della nave “Viking Sigyn”, perché, come ha fatto sapere la polizia ungherese, esistono motivi concreti per sospettare lo skipper, di origini ucraine.

I soccorsi al barcone affondato a Budapest

Risultano disperse ancora 8 persone, tra cui il comandante della “Hableany”, l’imbarcazione turistica. Le ricerche dei dispersi sono proseguite tutta la notte tra il 29 e il 30 maggio, ma il maltempo le ha rese complicate. Infatti, la pioggia e le forti correnti del fiume hanno ostacolato i soccorsi. La stessa compagnia che gestiva il barcone affondato a Budapest, la Panorama Deck, ha fatto sapere di aver mobilitato “tutti i mezzi disponibili per salvare la vita delle persone” rimaste coinvolte. Anche il Ministero degli esteri di Seul ha annunciato che avrebbe partecipato alle ricerche con l’invio di una squadra per le operazioni di soccorso.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.