Sedia elettrica per il serial killer “Bobby Long”: sgozzò e stuprò 8 donne

Un serial killer che uccise e stuprò diverse donne. L'uomo, denominato "Bobby Long", è morto dopo l'esecuzione avvenuta in Florida.

Bobby Joe Long, sedia elettrica per il serial killer (foto Youtube)

Ottava esecuzione capitale negli Stati Uniti dall’inizio dell’anno, è stata eseguita in Florida per il 65enne serial killer Robert “Bobby Long“, accusato di aver violentato e ucciso almeno otto giovani donne nella regione di Tampa. L’uomo è stato giustiziato a 35 anni dalla dichiarazione di colpevolezza, alle 18.55 di sera nella prigione di stato della Florida a Raiford, secondo fonti ufficiali del Dipartimento di correzione. Un laconico comunicato della direttrice delle comunicazioni del dipartimento, Michelle Glady, ha sostenuto che “l’esecuzione è avvenuta senza incidenti”. La condanna a morte per Long arrivò nel 1985, quando venne dichiarato colpevole dell’omicidio di una donna avvenuto l’anno prima.

Sedia elettrica per il serial killer in Florida

In sede di indagine poi, lui stesso aveva confessato di averne uccise altre sette e di averle violentate, questo secondo il dispositivo di esecuzione che era stato protocollato e trasmesso dalla corte al Braccio della Morte di Raiford. Long era un padre di due figli fresco di divorzio a cui non diede mai spiegazioni concrete sul perché di quella sua furia omicida con pulsioni sessuali. Semplicemente amava uccidere donne che sceglieva fra gli annunci riservati dei quotidiani locali d house marketing.

Si abboccava con loro facendo finta di essere interessato i prodotti, le raggiungeva a casa, ne studiava abitudini e legami affettivi e familiari per qualche ora, le violentava, le uccideva e poi fuggiva, sempre un passo avanti alla Polizia. Il soprannome che gli venne dato la diceva lunga sul suo modus operandi: “Lo stupratore degli annunci pubblicitari”.

Casi di stupro e omicidi partiti dagli anni Ottanta

Le donne venivano sgozzate o annegate. Nel 1984 la svolta: dopo che Long aveva violentato una ragazza di soli 17 anni ebbe la pulsione di reiterare lo stupro, ritrovandosi invece a parlare con la sua vittima che lo implorò di lasciarlo andare dopo aver finito. Quel barlume di umanità condannò la carriera di serial killer di Long: la ragazza venne lasciata andare e andò alla Polizia che, finalmente in vantaggio temporale, rintracciò l’uomo e lo ammanettò.

Dopo essere stato condannato, Long aveva presentato diversi ricorsi falliti, anche di fronte alla Corte Suprema. Non sono serviti a salvarlo dal Miglio Verde che ha percorso prima di essere giustiziato con la sedia elettrica. La Florida fu il primo degli Stati federali a reintrodurre, nel 1972, la pena di morte dopo la modifica radicale dei relativi statuti da parte della Corte Suprema

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.