Confine Usa-Messico: la barriera sarà di pali d’acciaio, neri e acuminati

Donald Trump ha deciso che la barriera al confine tra Usa e Messico sarà di pali di acciaio nero per assorbire il calore e acuminati in cima per scoraggiare le scalate dei migranti

confine Usa-Messico
confine Usa-Messico

Sul confine Usa-Messico, Donald Trump intende costruire una recinzione di pali d’acciaio. Non un muro di cemento, quindi, come quello che aveva preventivato all’inzio.

La barriera al confine Usa-Messico

Un cambiamento strategico, dal punto di vista di Trump, visto che i pali d’acciaio sono stati pensati con una serie di specifiche tali da scoraggiare che volesse provare a passare oltre. Saranno dipinti di nero, in modo da assorbire il calore del sole e diventare roventi. Così roventi da ustionare chi dovesse provare la scalata. E se questa misura non fosse sufficiente, Trump ha chiesto che i pali in cima siano acuminati, così da rendere quasi impossibile scavalcare la recinzione.

Troppi varchi

E c’è un’altra richiesta avanzata da Trump. Sono troppi, secondo lui, i varchi previsti a intervalli regolari lungo la barriera. Ne vuole meno, e più piccoli.

Lo riferisce il Washington Post, secondo cui queste sarebbero state le richieste del Presidente a consiglieri della Casa Bianca, dirigenti della Homeland security e ingegneri militari.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.