Incidono con un coltello all’aspirante membro della banda una scritta razzista sul collo

Una banda di giovani hanno coperto il tuatuaggio di un aspirante membro di colore con un una scritta razzista incisa con un coltello sulla carne viva

Sparatoria negli Stati Uniti ad Albuquerque
Sparatoria negli Stati Uniti ad Albuquerque

Membri bianchi di una gang americana sequestrano un membro di colore e gli coprono un tatuaggio non in linea con il loro credo razziale con una scritta incisa con il coltello: “Fuck You Nigga”.

L’episodio

E’ accaduto a Marion, cittadina del Middle West, con la vittima che ha denunciato anche di essere stata stuprata dopo lo svenimento causato da quella operazione sulla carne viva. Secondo quanto riferito dalla polizia e dall’ufficio dello sceriffo la banda, tre uomini e una, donna, avrebbe fatto irruzione nell’abitazione di un aspirante membro del gruppo, che però aveva un difetto insopportabile per il gruppo: era di colore e portava sul collo un tatuaggio che inneggiava al Black Power.

“Fuck you, nigga”

Non potendolo sbiancare, i delinquenti hanno pensato bene di cancellare quel tatoo incidendo con un coltello una nuova scritta che si sovrapponesse alla vecchia. Entrati in casa della loro vittima, avrebbero provveduto a bloccarla, per poi iniziare a lavorare di coltello sul vivo. L’uomo a quel punto si è ribellato ma i membri della gang lo avrebbero tramortito. Svegliatosi, l’uomo ha raccontato agli inquirenti di aver sentito il retro dei pantaloni bagnato e di aver ritirato la mano intrisa di sangue. Trascinatosi fino allo specchio, il giovane ha visto che il suo precedente tatuaggio era stato malamente coperto con una scritta incisa nella carne che recitava inequivocabilmente “Fuck you, nigga”. Le indagini sono partite subito e il gruppo di criminali è stato arrestato. Hanno tutti precedenti per rapina a mano armata e rischiano fino a 20 anni.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.