Papa Francesco dona mezzo milione di dollari per i migranti in Messico

Papa Francesco sfida il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump stanzionando fondi per aiutare i migranti in Messico con 27 progetti

Papa Francesco dona mezzo milione di dollari ai migranti del Messico. La somma verrà utilizzata per l’assistenza e spalmata su 27 progetti complessivi che andranno ad interessare 16 diocesi del paese amerindo. Nello specifico i progetti interesseranno l’alloggio, il vitto e la fornitura di articoli di prima necessità.

La decisione del Papa

La decisione è scaturita, come confermato dal sito dell’Obolo di San Pietro, di far fronte agli arrivi di “migliaia di migranti arrivati in Messico, dopo un viaggio di oltre 4mila chilometri a piedi e con mezzi di fortuna da Honduras, El Salvador e Guatemala”. Dopo l’ulteriore stretta di Donald Trump in materia di ingressi la necessità di fornire assistenza si era fatta perciò più impellente.

Una decisione dal forte impatto politico

I progetti già approvati, in numero complessivo di 13 finora, riguarderanno le diocesi di Cautitlan, Mazatlan, Nogales Uno e Due, San Andres, Queretaro, Nuevo Laredo Uno e Due e Tijuana. La decisione d’imperio del Pontefice ha avuto un forte impatto politico in quanto a lettura degli intenti dichiarati nell’elargizione della somma: la linea dura dell’amministrazione Trump sui migranti non incontra il favore della Santa Sede, che ha provveduto non solo ad aprire i cordoni della borsa, ma anche a inviare un preciso messaggio.