Strage del Bataclan, due vedovi si incontrano e si sposano: «Viviamo per loro»

Hanno perso la moglie e il marito durante la strage del Bataclan avvenuta il 13 novembre 2015. Dopo un periodo di frequentazione hanno deciso di sposarsi.

Strage del Bataclan, due vedovi si sposano
Strage del Bataclan, due vedovi si sposano (foto di repertorio)

Un destino che li accomuna, quello della strage del Bataclan, e un futuro che da quel momento in poi li ha uniti. La storia è di Floriane Bernaudat e Johannes Baus che sono due persone sopravvissute all’attentato del 13 novembre 2015.

Dopo due anni si sono sposati e da poco hanno avuto una figlia di nome Bérénice. «Lei è la vittoria della vita – ha dichiarato Floriane a Radio Canada -. Abbiamo vissuto una situazione tragica. Adesso siamo qui e quindi possiamo pensare al futuro».

La rinascita dopo la strage del Bataclan

Floriane stava per sposarsi con il suo compagno Renaud Le Guen. Entrambi avevano deciso di recarsi al concerto degli Eagles of Death Metal. Lei è riuscita a sopravvivere mentre l’uomo è deceduto. «Quando il giorno dopo la strage – ha dichiarato Floriane – mio padre mi disse che era morto, per me fu la fine del mondo».

L’unione fa la forza

Johannes era con Maud, sposata poche mesi prima, ma la donna non ce l’ha fatta. «La vita – dichiara Johannes – per come l’avevamo conosciuta ce l’hanno sconvolta». Il matrimonio li ha uniti: «Si tratta di un modo per continuare a vivere per Maud e Renaud».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.