Scontri Irlanda del Nord: New Ira ammette l’omicidio della giornalista Lyra McKee

Scontri in Irlanda del Nord, New Ira ammette la responsabilità per la morte della giornalista 29enne Lyra McKee, uccisa negli socntri della scorsa settimana a Derry

Scontri in Irlanda del Nord
Scontri in Irlanda del Nord, New Ira ammette la responsabilità per la morte della giornalista 29enne Lyra McKee, uccisa negli socntri della scorsa settimana a Derry

Il gruppo terrorista New Ira dell’Irlanda del Nord ha ammesso le sue responsabilità per l’uccisione della giornalista Lyra McKee, morta durante gli scontri della scorsa settimana a Derry. Il gruppo ha offerto le sue “scuse sincere” a familiari e amici della giornalista 29enne. A dare la notizia è il quotidiano The Irish News che ha pubblicato la dichiarazione della New Ira. Nella nota si spiega che la giovane è rimasta “uccisa tragicamente” nel corso di un attacco contro “il nemico“, che sarebbe la polizia. La sua unica colpa era di trovarsi proprio “accanto alle forze nemiche”.

Gli arresti

Per l’omicidio erano stati arrestati due ragazzi di 18 e 19 anni, ma sono stati rilasciati ieri. Tuttavia pare invece che sia stato confermato l’arresto di una donna di 57 anni sempre nell’ambito delle indagini per la morte di Lyra McKee. La donna, fa sapere su Twitter la Polizia dell’Irlanda del Nord, è sospettata di attività terroristiche.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.