Scontri nell’Irlanda del Nord, muore una giornalista

Una persona di 29 anni è rimasta uccisa a causa degli scontri nell'Irlanda del Nord. La Polizia sta indagando sul gruppo denominato "New Ira".

Scontri in Irlanda del Nord
Scontri in Irlanda del Nord, New Ira ammette la responsabilità per la morte della giornalista 29enne Lyra McKee, uccisa negli socntri della scorsa settimana a Derry

Nella città di Derry è morta una giornalista di 29 anni: continuano gli scontri nell’Irlanda del Nord. La Polizia fa sapere che si tratta di un vero e proprio atto terroristico. Secondo le immagini pubblicate si nota un furgone e una vettura in fiamme con delle persone che lanciano delle bombe carta contro le forze dell’ordine. Il vice della Polizia, Mark Hamilton, ha scritto su Twitter che «con tristezza confermo che c’è stata una sparatoria in serata Creggan e che una donna di 29 anni è stata uccisa».

Scontri Irlanda del Nord, le indagini

La Polizia ha eseguito delle perquisizioni in diverse case in seguito all’autobomba avvenuta lo scorso mese di gennaio a Londonberry. La popolazione irlandese è scesa in piazza a poca distanza dalle celebrazioni per la “Rivolta di Pasqua” che si verificò il 24 aprile del 1916. L’esercitò, in quel caso, rispose con colpi di cannone in seguito alla dichiarazione di indipendenza dell’Irlanda del Nord.

Secondo la Polizia sarebbe stato un gruppo denominato “New Ira“. Non si escludono altri episodi di violenza. Tutto questo potrebbe acuire la tensione emersa dalla questione Brexit sul confine politico tra Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.