Prof licenziata per selfie in topless finito agli alunni: chiede risarcimento

Lauren Miranda ha fatto causa alla scuola per discriminazione di genere. Quello scatto inviato al suo compagno sarebbe finito chissà come nel telefono di un suo studente.

Professoressa licenziata per selfie in topless
Professoressa licenziata per selfie in topless

Una professoressa di matematica è stata licenziata per aver fatto un selfie in topless. La fotografia poi sarebbe finita, per motivi da chiarire, sul cellulare di un alunno. Oggi la donna chiede un risarcimento, perché a suo dire sarebbe stata discriminata. “Questo non sarebbe mai successo a un insegnante di sesso maschile. Gli amministratori e il consiglio scolastico della contea di Suffolk non hanno ancora scoperto che le donne sono uguali agli uomini”.

Prof licenziata per un selfie in topless

Queste sono state le parole di Lauren Miranda, professoressa americana di 25 anni. Era stata licenziata per via un suo scatto in topless finito negli smartphone dei suoi studenti e pubblicato sui social network. La donna lavorava come docente di matematica alla Bellport Middle School di Long Island (New York). Si sarebbe scattata la foto circa due anni fa per poi inviarla a quello che all’epoca era il suo fidanzato.

Ma la prof non ci sta e accusa la scuola di averla discriminata. Tanto d volere un risarcimento di 3 milioni di dollari. I vertici della Bellport Middle School hanno però spiegato che quello scatto è andato a intaccare la sobrietà e il controllo che dovrebbe avere un docente. Ma per la 25enne non c’è nulla di offensivo. “È una foto pura. Ho i trucchi in una mano e il telefono nell’altra. Sto mostrando a voi la mia faccia e vi sto raccontando che mi è successo qualcosa che non volevo accadesse”.

Il selfie incriminato

Il suo avvocato la difende a spada tratta. “Ha inviato il suo selfie in topless al suo compagno, e mai a nessun altro. Poi con mezzi a noi sconosciuti, uno studente l’ha ottenuto e l’ha pubblicato. Il direttore scolastico ne è entrato in possesso e l’ha licenziata.Questo non sarebbe mai successo a un insegnante di sesso maschile. Gli amministratori e il consiglio scolastico della contea di Suffolk non hanno ancora scoperto che le donne sono uguali agli uomini”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.