Summit a Washington con i famigliari dei dirigenti Citgo arrestati da Maduro

È in corso il summit a Washington con il quale il vice presidente Usa Mike Pence sta incontrando i familiari dei sei dirigenti della Citgo che erano stati arrestati dal regime di Nicolas Maduro in Venezuela.

Summit a Washington
Summit a Washington

È in corso il summit a Washington con il quale il vice presidente Usa Mike Pence sta incontrando i familiari dei sei dirigenti della Citgo che erano stati arrestati dal regime di Nicolas Maduro in Venezuela. Dei sei, cinque sono cittadini americani. La Citgo è la filiale statunitense della ricchissima compagnia petrolifera venezuelana, entrata in tacca di mira del governo chavista dopo la crisi di questi ultimi mesi.

Summit a Washington

Pence si appresta a chiedere l’immediato rilascio di “cittadini americani detenuti ingiustamente”, invitando Maduro a rilasciare immediatamente e incondizionatamente tutti i prigionieri politici. Secondo uno studio dell’intelligence Usa, dal dicembre 2018 in Venezuela sono state imprigionate 280 persone per motivi politici.

“L’amministrazione Trump – hanno fatto sapere fonti ufficiali della Casa Biancasta con il popolo del Venezuela e continuerà a compiere azioni decisive contro il regime di Maduro fino a quando la democrazia, la libertà dei diritti umani non saranno ripristinati in Venezuela”.

Fra i presenti al summit di queste ore anche i familiari dell’ex presidente di Citgo, José Pereira. Il 21 novembre del 2018 la Guardia Nacional Bolivariana aveva compiuto un vero e massivo blitz, arrestando i dirigenti di Citgo Pereira, Tomeu Vadell, Jorge Toledo, Jose Luis Zambrano, Alirio Zambrano e Gustavo Cardenas. Sono tutti accusati di appropriazione indebita, inadempienza contrattuale e riciclaggio di denaro sporco. Sono detenuti in un centro di detenzione di Caracas gestito dalla divisione militare del controspionaggio venezuelano.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.