Maduro licenzia il Ministro dell’energia e lo sostituisce con un uomo di fiducia

Nicolas Maduro licenzia il ministro dell'Energia Luis Motta e lo sostituisce con Igor Gavidia, un ingegnere di sua fiducia che aveva gestito il mega black out delle ultime settimane.

Nicolas Maduro
Nicolas Maduro

Nicolas Maduro licenzia il ministro dell’Energia Luis Motta e lo sostituisce con Igor Gavidia, un ingegnere di sua fiducia che aveva gestito il mega black out delle ultime settimane. La notizia, che sta facendo il giro del mondo in queste ore, conferma non solo la volontà di Maduro di mandare segnali concreti del suo tenere ancora saldamente in mano la barra d controllo del paese, ma anche quella di circondarsi di persone di fiducia nel momento più cruciale della sua storia politica. “Voglio ringraziare il mio compagno Motta Domínguez – ha affermato il merito il presidente chavista del Venezuela da lungo tempo a duello con l’antagonista guarimbero Guaidò – Insieme abbiamo trascorso quattro anni di guerra incessante alla testa del ministero dell’elettricità e Corpoelec (la società nazionale dell’energia elettrica bolivariana). Gli ho chiesto di riposare per un po’ e di prepararsi per altre responsabilità nel campo della rivoluzione”.

“L’uomo di fiducia”

Un “promuoveatur ut amoveatur” in perfetto stile caudillo, insomma. Il nuovo responsabile è ingegnere elettrico con 25 anni di esperienza nel settore. Da ieri presiede anche la Corporación Eléctrica (Corpoelec) di proprietà statale. La scelta ha una sua tipicità: con Gavidia Maduro inaugura la stagione dei ministri a trazione civile, non militari insomma.

Il neo ministro dovrà fronteggiare in esordio operativo il piano di razionamento dell’energia elettrica che il presidente vede come una “guerra” e nel quale ha inserito uno staff multi ministeriale che vede partecipe anche i titolari dell’Interno e della Giustizia. Quel team “dovrà operare 24 ore al giorno – ha affermato Maduro – in coordinamento, revisione e azione permanente”, ha spiegato.

Da domani intanto in Venezuela riapriranno le scuole, chiuse dal 25 marzo. Maduro ha intenzione di lanciare un programma didattico in cui si insegni ai bambini che il Venezuela è sotto attacco terroristico e in sofferenza per colpa di Guaidò e Usa che con attacchi elettromagnetici a distanza avrebbero minato la rete elettrica del paese.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.