Prenota un’auto Uber, ma sale su un’altra vettura: muore a 21 anni Samantha

Pensava che fosse l'auto uber che aveva prenotato per tornare a casa dopo una cena con amici, invece è salita sull'auto del suo assassino

Samantha Josephson (facebook)
Pensava che fosse l'auto uber che aveva prenotato per tornare a casa dopo una cena con amici, invece è salita sull'auto del suo assassino

Pensava che fosse l’auto di Uber che aveva prenotato, e invece Samantha è salita sulla macchina del suo assassino. Una cena con amici, e aveva fatto tardi, Samantha per questo aveva prenotato quell’auto per tornare a casa verso le 2 di notte. E’ salita sulla Chevrolet Imapala, quando l’auto si è accostata, ma non è mai arrivata a casa.

L’allarme

Quando però gli amici non l’hanno vista tornare a casa, hanno allertato le forze di polizia per trovare la 21enne Samantha Josephson, che studiava scienze politiche all’Università della South Carolina.

Il ritrovamento del cadavere

Purtroppo però, la mattina dopo il suo cadavere è stato ritrovato in un bosco, a pochi chilometri dal punto in cui era scomparsa.
Ma le indagini sono iniziate immediatamente, e hanno portato alla cattura del 24enne Nathaniel David Rowland. la polizia è stata messa sulle sue tracce dal racconto di un testimone, che avrebbe visto la ragazza salire sull’auto. Ad incriminarlo, tracce del sangue di Samantha sull’auto.

I post su facebook

Il padre di Samantha, Seymour Josephson, ha affidato il suo dolore ad un post su Facebook: “È con tremenda tristezza e il cuore a pezzi che scrivo questo post! Samantha non è più con noi, ma non la dimenticheremo mai. Potrei continuare a scrivere ma mi uccide. Sono seduto qui e guardo le sue foto, piango e scrivo questo post”.


Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.