Selfie sui binari mentre passa il treno: 15enne viene travolta e uccisa

Così è morta Karina Baymukhambetova, investita da un treno merci a Orsk, in Russia. Ha voluto sfidare la morte per questo nuovo gioco molto in voga tra gli adolescenti.

Karina Baymukhambetova, morta per un selfie sui binari
Karina Baymukhambetova, morta per un selfie sui binari

Una 15enne è rimasta uccisa dopo aver provato a scattarsi un selfie sui binari mentre passava il treno. Così è morta Karina Baymukhambetova, investita da un treno merci a Orsk, in Russia. Ha voluto sfidare la morte, e ci permettiamo di dire anche l’intelligenza, per questo nuovo gioco molto in voga tra gli adolescenti. Un ragazzo, suo parente, che era con lei è riuscito, in qualche maniera, a spostarsi in tempo. Ha provato ad avvertirla del pericolo, a Karina avrebbe ribattuto dicendo: “Non aver paura di nulla nella vita”.

Selfie sui binari

Il macchinista ha visto le persone sulla linea ferroviaria e ha suonato per avvertire del suo arrivo. “Ho tirato i freni di emergenza del treno, ma non sono riuscito a fermare il treno in tempo per evitare la tragedia – ha raccontato l’uomo. “Il ragazzo che era con lei è riuscito a saltare via ma la ragazza non è stata così fortunata ed è stata colpita dal treno che le ha tagliato il corpo in mille pezzi”.

Il suo caso (come al solito bisogna aspettare un morto) ha portato alla ribalta la necessità di sicurezza tra gli adolescenti in Russia. Denis Khnykin, ispettore di collegamento giovanile della polizia dei trasporti, ha parlato in una conferenza stampa ai genitori. “Vi chiedo di prestare nuovamente la vostra attenzione e di avvertire i vostri figli ricordandogli che le ferrovie sono pericolose, non si scherza e non si gioca, non si possono fare selfie in luoghi pericolosi. I bambini e gli adolescenti stanno ignorando i segnali di pericolo piazzati sui binari della ferrovia”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.