Arrestato per ubriachezza, ma è l’ex Presidente del Perù

Arrestato per ubriachezza in California l'ex Presidente del Perù Alejandro Toledo. Si trovava negli Usa dopo gli scandali del 2001/2006

Arrestato per ubriachezza negli Stati Uniti l'ex Presidente del Perù Alejandro Toledo


Ubriaco arrestato in un locale californiano. Non sarebbe notizia, se non fosse che a finire in manette è stato l’ex Presidente del Perù Alejandro Toledo, rifugiatosi negli Usa dopo lo scandalo che lo aveva travolto nel quinquennio 2001/2006 per aver ricevuto una maxi bustarella da Odebrecht, il petrolchimico brasiliano.

L’arresto

Su Toledo grava una richiesta di estradizione formalizzata dal governo di Lima ma gli Usa avevano sempre fatto orecchie da mercante. Venendo allo storico del fatto, Toledo è stato ammanettato dopo che alla polizia di Palo Alto era giunta una chiamata in cui si asseriva che all’interno di un ristorante c’era un uomo ciucco come un ceppo di leccio che stava dando in escandescenza. Alle 22.27 ora locale – recita il rapporto della polizia a firma della detective Rosemerry Blankswade – il 73enne ex Presidente della Repubblica sudamericana è stato raggiunto e messo in condizioni di non nuocere. Ad operare l’arresto un equipaggio coordinato dall’ufficio dello sceriffo della contea di San Matteo. Portato in cella, il politico dal gomito angolato è stato rilasciato su cauzione poche ore dopo.

Nessn collegamento con l’estradizione

L’arresto di Toledo aveva generato un caso: ci si chiedeva cioé se quella palese e “sfacciata” violazione della legge dello stato della California, che è parte integrante del governo federale degli Usa, non avesse determinato per l’ex Presidente la perdita dell’immunità che in territorio degli States lo teneva al sicuro dall’intenzione del suo Paese di spedirlo sotto processo per corruzione. In realtà è stata la stessa detective che ha operato l’arresto a spiegare di aver ricevuto istruzioni dal governo federale di non essere autorizzata in alcun modo a collegare proceduralmente le accuse in Perù per il detenuto con l’azione di espellerlo dagli Usa. Lo stesso Ministro degli Esteri di Lima ha confermato che “l’arresto di Toledo non ha nulla a che fare con il procedimento di estradizione in corso dal maggio del 2018”. L’ex Presidente resterà perciò a fare la Primula Rossa negli States, si spera Primula Rossa sobria.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.