Venezuela, Maduro in difficoltà: veto di Russia e Cina alla soluzione USA

Continuano i problemi politici in Venzuela. Intanto Nicolas Maduro inizia a vendere le proprie riserve d'oro visti gli ultimi problemi riscontrati.

Nicolas Maduro
Nicolas Maduro

All’Onu sono state bocciate le risoluzioni contrapposte in merito ai problemi riguardanti il Venezuela proposte dagli Stati Uniti. Esse erano state presentate dai vertici di Mosca e Washington. Nel frattempo Juan Guaidó sta proseguendo il proprio tour nelle capitali latine mentre Nicolas Maduro continua ad avere problemi in seno al proprio Governo.

Il veto di Cina e Russia, trema Maduro

Maduro ha inteso vendere grandi quantità delle sue riserve d’oro a causa delle sanzioni statunitensi imposte da gennaio in merito alla questione dei beni di proprietà all’estero. L’obiettivo degli USA era quello di convocare «le elezioni libere e imparziali ma allo stesso tempo anche credibili».

Allo stesso tempo, invece, la Russia ha bloccato il proprio voto insieme alla Cina. Ciò è avvenuto a causa di una proposta respinta e che mirava nell’opporsi a ogni forma, o ipotesi di intervento esterno, per la soluzione alla crisi del Venezuela. Quest’ultimo elemento, però, ha subito una grossa frenata poiché respinta da Guaidó.

Cosa accade intorno al Venezuela

Il Presidente del Parlamento venezuelano, che ha assunto i poteri dell’Esecutivo, ha fatto intanto tappa a Brasilia. Qui ha incontrato il Presidente Jair Bolsonaro mentre venerdì prossimo dovrebbe tenere un colloquio con il Presidente del Paraguay Mario Abdo Benitez.