Dopo un incidente viene sottoposta a un cesareo: solo che lei non è incinta

Una donna è rimasta vittima di un incidente stradale, ma la sua brutta avventura non era nemmeno cominciata. Viene trasportata in un ospedale e qui accade qualcosa di impensabile.

Adele Barbour, morta dopo essere stata sottoposta a cesareo senza essere incinta
Adele Barbour, morta dopo essere stata sottoposta a cesareo senza essere incinta

Una donna è rimasta vittima di un incidente stradale, ma la sua brutta avventura non era nemmeno cominciata. Viene trasportata in un ospedale e qui accade qualcosa di impensabile. Adele Barbour, britannica di 48 anni, residente nel Lincolnshire è stata sottoposta a un cesareo d’urgenza. Solo un particolare: non era incinta. La donna è morta a seguito dell’intervento e ora sul caso è stata aperta un’indagine.

Convinti che fosse incinta

Adele ha riportato numerose lesioni dopo l’incidente stradale. I paramedici però si sono convinti che fosse incinta. Questo a causa dell’aspetto della donna, affetta da alla scoliosi per la spina bifida. I medici dunque si sono messi in testa di riuscire a salvare il bambino, ma in realtà il feto era inesistente.

Il taglio cesareo ha ritardato poi il trattamento delle altre ferite e indebolito ulteriormente la 48enne. Questo ha portato alla morte della donna. I familiari stanno chiedendo chiarezza e si sono già fatti sentire per provare a ottenere un risarcimento.

Battaglia legale

I medici hanno stabilito che il cesareo non avrebbe interferito con il resto delle cure. Per loro, purtroppo, Adele non ce l’avrebbe fatta lo stesso. Tuttavia, nessuno di loro ha voluto, in un primo momento, raccontare il “malinteso”. Per questo la famiglia ha annunciato una battaglia legale.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.