Attentato a Mogadiscio, sale a 36 il numero delle vittime

Un commando è entrato in azione dopo l'esplosione di un kamikaze all'interno di un camion a Mogadiscio, la capitale della Somalia.

Attentato a Mogadiscio
Forze speciali in azione nella capitale della Somalia

È salito a quota trentasei il numero dei morti per l’attentato di Mogadiscio. I feriti, invece, hanno raggiunto quota sessanta. A dichiararlo il funzionario di Polizia Hussein Ali all’agenzia Xinhua. La maggior parte di essi sono civili. Alcuni sono deceduti in ospedale mentre altri sono rimasti intrappolati sotto le macerie.

La dinamica dell’attento

Un attacco di miliziani somali Shabaab è stato compiuto all’interno di un noto hotel nel centro di Mogadiscio. Una rappresaglia che, ormai, va avanti da dodici ore. Secondo gli inquirenti, un kamikaze nella tarda serata di ieri si è fatto esplodere a bordo di un camion. L’accaduto si è verificato all’ingresso del Makkah Al Mukaramah. La zona centrale è frequentata da diversi funzionari del Governo.

Commando in hotel a Mogadiscio

A seguito dell’esplosione, un gruppo di miliziani è entrato nel ristorante dell’hotel. Le forze speciali, che conducono l’operazione, parlano di
«operazione ancora non conclusa».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.