Venezuela, ultime notizie: 500 militari disertano e cercano rifugio in Colombia

La scelta dei militari mira nell'opporsi alle scelte del Governo guidato da Nicolas Maduro. Continuano i problemi all'interno de Venezuela.

Militari disertano Governo di Maduro
Militari disertano Governo di Maduro

Un “battaglione” di oltre 500 soldati ma non si tratta del solo ad averlo fatto. Sarebbe questo il numero di militari che avrebbero ormai disertato ufficialmente dalle forze armate fedeli a Nicolas Maduro e cercato rifugio in Colombia. La cifra stimata dalle fonti del servizi di Bogotà si era attestata su 326, secondo una nota riportata da El Nuevo Herald, ma le nuove defezioni di queste ore hanno fatto impennare il numero.

Problemi per il Governo di Maduro

Un intero plotone di “interdittori” della Guardia National infatti, pronto a subentrare ad una unità gemella sul ponte di Tienditas, ha infatti abbandonato ogni velleità di difendere la linea madurista poche ore fa, ufficiali inclusi.

L’emorragia, costante ma non certo fluviale, di truppe maduriste sta iniziando a diventare un vero fenomeno perché molti dei “disertori” si prestano abbastanza volentieri alle attenzioni dei media, offrendo spaccati se non attendibilissimi, quanto meno concettualmente analizzabili sulle condizioni di vita in Venezuela.

Militari verso la Colombia

Christian Kruger, direttore del dipartimento dell’Immigrazione della Colombia intanto, ha fatto sapere in un video che «abbiamo accolto più di 230 fratelli, militari venezuelani in una sola volta, tutti appartenenti alla GNB (Guardia Nacional Bolivariana)».Di essi, alcuni arrivano con uniformi ed armamento, altri dopo aver avuto cura di reindossare abiti civili e prendere con sé le famiglie.

Kruger ha affermato che, da questo punto di vista, il suo dipartimento «sta lavorando con efficacia e velocità». I criteri di accoglimento di questa particolare categoria di “migranti con le stellette” sono rigidamente fissati dal Ministero degli Esteri e di concerto con l’intelligence.

Il ruolo degli Stati Uniti

In buona sostanza esiste un “filtro” che via via indirizza verso particolari forme di colloquio quei militari che potrebbero avere con sé, oltre che la volontà di una defezione ufficiale dalla politica bolivariana e comprensibili smanie catodiche per riabilitarsi agli occhi dell’opinione pubblica a trazione occidentale, anche informazioni sensibili ed utili a dare la spallata finale a Maduro.

Ovvio, o quanto meno plausibile, che in mezzo a quei team di accoglienza vi siano elementi dei servizi Usa, i più interessati a realizzare un organigramma delle diserzioni.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.