Tirana, scontri tra i manifestanti che assaltano gli uffici del Premier

Scontri a Tirana durante una manifestazione organizzata dall'opposizione per chiedere le dimissioni del Premier Edi Rama. Almeno otto i feriti tra manifestanti e polizia.

L'assalto agli uffici del Primo Ministro
Scontri a Tirana durante una manifestazione organizzata dall'opposizione per chiedere le dimissioni del Premier Edi Rama

Scontri e feriti a Tirana, capitale della Repubblica d’Albania,  durante la manifestazione organizzata dall’opposizione. La manifestazione era stata organizzata per chiedere le dimissioni del governo del Premier socialista Edi Rama e la formazione di un governo di transizione che prepari il Paese a nuove elezioni.

Secondo l’ Albania Daily News, sarebbero rimasti feriti almeno sei manifestanti e due poliziotti. I tafferugli sono scoppiati quando alcuni delle migliaia di manifestanti hanno cercato di entrare all’interno della sede degli uffici del primo Ministro, lanciando bottiglie molotov. E’ stato a quel punto che gli agenti hanno risposto usando gas lacrimogeni e idranti, si legge sul sito del Tirana Times. 

Le accuse

“Solo con un piccolo tentativo, alcuni dimostranti hanno distrutto le barriere dalla polizia: questo è uno scenario criminale che è stato premeditato”. Questa  l’accusa lanciata dal Presidente del Partito democratico, Lulzim Basha. Era stato lui a indire la manifestazione contro il governo. E, si legge su Albania Daily News, suggerisce che la polizia non si intervenuta per fermare per tempo i facinorosi.
“I dimostranti si erano riuniti per manifestare senza violenza, ora la situazione è fuori controllo” ha aggiunto Basha.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.