La Russia approva internet “indipendente”dal resto del mondo

La Duma ha approvato la prima bozza di una legge che permetterà al web russo di essere autonomo in caso di necessità.

Computer
La Duma approva la prima bozza per internet "indipendente " dal resto del mondo

Svolta nelle connessioni internet russe. La Duma infatti ha approvato in prima lettura una bozza di legge che consentirà alle autorità russe di assumere il controllo sui punti di connessione che collegano la Russia alla rete internet mondiale. In questo modo il web russo dovrebbe poter funzionare anche in condizioni di isolamento dal resto del mondo, come ad esempio nel caso di un attacco cybernetico. 334 i voti a favore, solo 47 contro.

Il progetto di legge

Secondo il progetto di legge, i dati nazionali verranno indirizzati verso nodi controllati dalle autorità statali. Inoltre, si costruirà un Domain Name System nazionale, in modo che internet possa continuare a fuinzionare anche nel caso in cui dovesse essere tagliato furoi da infrastrutture straniere. La bozza di legge prevede anche l’installazione di tecnologie in grado di identificare le fonti del traffico internet e bloccare i contenuti proibiti.
Si tratta di una proposta in risposta alla strategia di cybersicurezza nazionale americana, approvata l’anno scorso da Washington, una strategia considerata aggressiva da Mosca.

L’iter della proposta

Ora l‘iter prevede una seconda e una terza lettura da parte della Duma, l’approvazione da parte del Senato russo e infine la firma del Presidente Putin. I media russi stimano che entro aprile possano cominciare i test per verificare la fattibilità della misura.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.