Fotografo italiano ferito in Siria: ferito alla testa, ha perso un occhio

Il reporter italiano è stato colpito nella zona di Deir Ezzor. L'uomo era con un collega e stava svolgendo un servizio sull'offensiva contro l'Isis.

Strage in Siria a Idlib, centinaia i morti in pochi giorni
Strage in Siria a Idlib, centinaia i morti in pochi giorni (foto repertorio AdnKronos)

Un fotografo italiano, Gabriele Micalizzi, è rimasto ferito in Siria nella zona di Deir Ezzor. L’area è quella guidata dalla coalizione degli Stati Uniti con la collaborazione delle forze siriane nella lotta contro l’Isis. Nel frattempo, secondo le informazioni raccolte, il fotografo sarebbe stato portato nell’ospedale statunitense, all’interno della base di “Omar Field”. Il fotografo, trasferito a Baghdad, ha perso un occhio, ma è in condizioni stabili.

Il reporter stava documentando l’offensiva della coalizione internazionale. Micalizzi ora è in volo verso Baghdad, dove sarà ricoverato in un ospedale della città irachena. A riferirlo all’AdnKronos un rappresentante del Cesura Lab. Si tratta del collettivo di fotografi del quale Micalizzi è componente.

La lotta all’Isis in Siria

La città di Deir Ezzor è da diverso tempo al centro della lotta tra gli esponenti dello Stato Islamico e le forze che lottano per eliminare le cellule terroristiche dal Paese. I soldati stanno combattendo per liberare gli ultimi villaggi nelle mani dell’Isis.

Fotografo italiano ferito

Micalizzi sarebbe impegnato in un servizio con un collega della Cnn. I due erano all’interno di un edificio bersagliato da alcuni colpi di kalashnikov e non solo. Da quanto si apprende, l’uomo pare sia stato ferito alla testa.

Il messaggio di Pierfrancesco Favino

Pierfrancesco Favino
Pierfrancesco Favino (foto profilo Facebook)

L’attore romano Pierfrancesco Favino, tramite il suo profilo social, ha inteso condividere una sua immagine realizzata da Micalizzi. «Questa l’ha scattata Gabriele Micalizzi. E io lo aspetto qua per farne altre presto».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.