Crisi in Venezuela, Maduro pronto a una proposta di mediazione

Nicolas Maduro ha accettato la proposta della Caricom di dare vita a un processo di mediazione per risolvere il problema del Venezuela.

Nicolas Maduro
Nicolas Maduro

Nicolas Maduro si è detto favorevole alla proposta di mediazione presentata dai Governi di Uruguay, Messico Bolivia e altri Stati dei Caraibi per risolvere la situazione del Venezuela. Il Presidente ha gradito la volontà della Comunità caraibica (Caricom) di dare una sterzata alla situazione di stallo nella quale sta vivendo il Venezuela da mesi.

Maduro e il futuro dialogo

«Il primo incontro per aiutare e promuovere un dialogo per la pace in Venezuela – dichiara Maduro – è stato un successo. Riaffermo tutto il sostegno per il piano in quattro fasi proposto dal meccanismo di Montevideo. Esso è composto da Messico, Uruguay e 14 governi dei Caraibi più la Bolivia».

Proposta di mediazione

Il Presidente Maduro ha dichiarato di essere pronto per partecipare a un processo di «dialogo sovrano e costituzionale per la ricerca di una agenda nazionale di accordo, pace e intesa».

L’attacco agli Stati Uniti

La massima carica dello Stato venezuelano ha riaffermato che l’interesse principale del Governo è quello di mantenere la stabilità del Paese. Nuovo attacco a Donald Trump che, secondo Maduro, ha l’obiettivo di «accedere al petrolio e alle risorse naturali del Venezuela».

«Ci si chiede quale sia la causa per il Presidente del potere imperiale degli
Stati Uniti di minacciare militarmente un paese pacifico e nobile
– ha dichiarato, secondo quanto riportato dal canale tv Telesur – come
il Venezuela. La causa è il petrolio, l’oro, gas, acqua, i diamanti,
l’alluminio, il ferro, le ricchezze del nostro Paese».