Giornata della Memoria 2019, neonazisti tentano di fare irruzione ad Auschwitz

Capeggiati dall’attivista Piotr Rybak, si sono radunati all'esterno del campo di concentramento e sterminio nazista per protestare contro la memoria “a senso unico”.

Giornata della memoria, neonazisti tentano di fare irruzione ad Auschwitz
Giornata della memoria, neonazisti tentano di fare irruzione ad Auschwitz

Giornata della Memoria 2019, gruppi di militanti di estrema destra, capeggiati dall’attivista Piotr Rybak, si sono radunati all’esterno del campo di concentramento e sterminio nazista di Auschwitz per protestare contro la memoria “a senso unico”. Nel mirino del gruppo le annuali celebrazioni che “ricordano solo gli ebrei e non le migliaia di vittime polacche. I nostri padri e le nostre madri, morti per la libertà della patria”.

Il tentativo di irruzione nel campo di sterminio

Il gruppo, composta da una cinquantina di persone, hanno innalzato le bandiere della Polonia e srotolato due striscioni. Sul primo era ben visibile lo stemma nazionale polacco, sul secondo la frase “Auschwitz-Birkenau – Made in Germany”.

Piotr Rybak, famoso per aver bruciato qualche tempo fa un fantoccio che rappresentava un ebreo, a guidato i suo in un fallito tentativo di irruzione nell’ex campo di sterminio.

Secondo quanto riportano fonti locali, il gruppo è giunto da Breslavia in piccoli drappelli e in ordine sparso. Questo ha sorpreso le forze dell’ordine, le quali non sono riuscite a intercettare i gruppi isolati.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.