Rivolta in Venezuela: un gruppo di militari incita alla ribellione contro Maduro

Il Ministro della Difesa: "Sono solo delinquenti e li abbiamo già arrestati".

Nicolás Maduro
Radiografia del Sebin, il braccio armato del regime di Nicolas Maduro in Venezuela. Il Sebin è accusato dalle organizzazioni per i diritti umani di torture e persecuzioni

Tensione nella notte in Venezuela. Un gruppo di militari di rango inferiore si è trincerato in una struttura e ha inneggiato alla ribellione contro il Governo Maduro. L’operazione, annunciata da un sergente maggiore, ha coinvolto e si è allargata a decine di manifestanti che sono scesi per le strade per protestare contro Maduro e fraternizzare con i militari. La rivolta è stata appoggiata, attraverso i social, da molti oppositori in esilio., che avevano già sponsorizzato, lo scorso agosto due falliti ammutinamenti. Ma l’illusione che la rivolta militare contro fosse abbastanza forte da impensierire Maduro è durata solo poche ore.

Il Ministero della difesa ha già pubblicato un comunicato in cui ha assicurato di avere arrestato e piegato gli insorti. La cattura di questi elementi, definiti delinquenti, è avvenuta poche ore dopo la rivolta. I loro armamenti sono stati sequestrati e, dice il Ministero della Difesa, su di loro cadrà tutto il peso della legge.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.