Colpo di stato in Gabon sventato dal Governo: arrestati 4 militari

Tentato un colpo di stato in Gabon. Sono quattro i militari arrestati mentre uno è in fuga. La situazione è tornata alla normalità.

Tentato un colpo di stato in Gabon
Fallito il tentativo di Golpe in Gabon

Un colpo di stato è avvenuto in Gabon dove la famiglia del leader malato Ali Bongo Ondimba regnava da circa metà secolo. Ad annunciarlo è stato l’esercito, secondo quanto riportato dal sito online della Bbc. I soldati hanno presso possesso del controllo della stazione radio nazionale, Radio Television Gabonaise (RTG), sin dalle prime ore della giornata. In diretta è stato letto un breve comunicato che, di fatto, ha annunciato la costituzione di un Consiglio nazionale per la restaurazione.

La testata britannica ha riportato che alcuni carri armati stanno circolando per le strade della capitale Libreville in queste ore. Il Presidente era stato eletto nel 2009. Lo scorso mese di ottobre, a seguito di un ictus, era andato in Marocco per le cure del caso.

Una breve ricostruzione sul colpo di stato in Gabon

Un portavoce del governo del Gabon, Guy-Bertrand Mapangou, ha detto che è stato sventato il tentativo di colpo di Stato. La situazione – ha dichiarato Mapangou alla Bbc – è “sotto controllo e quattro dei capi golpisti sono stati arrestati, mentre un quinto è in fuga.

Il tenente Kelly Ondo Obiang, leader dell’autoproclamato Movimento patriottico delle forze di sicurezza e della difesa del Gabon, ha criticato aspramente l’ultimo messaggio video del Presidente. Secondo i militari, Bongo non sarebbe più in grado di esercitare il proprio potere all’interno del Paese. Sarebbero venuti meno, di fatto, l’integrità del territorio e i principi democratici.

La storia del Paese

Sta di fatto che il Gabon viene considerato uno dei paesi più stabili dell’Africa. La famiglia di Bongo governa il Paese da circa cinquant’anni. L’uomo è un produttore di petrolio, nonché membro dell’OPEC. Secondo i dati della Banca Mondiale un terzo della popolazione gambiana vive in condizioni di povertà. Dal 1960, anno in cui il Gabon ottenne l’indipendenza dalla Francia, il Paese ha avuto soltanto tre governatori. Il più longevo è stato il padre di Alì, Omar Bongo. Il suo incarico durò per più di quattro decenni.

La Francia ha mantenuto dei rapporti di supporto militare e politico con il Gabon in cambio di favorevoli, e proficui, accordi commerciali. Dal 2009 la situazione ha subito un peggioramento a seguito delle elezioni contestate che portarono Alì al governo. Il Paese del Presidente Emmanuel Macron ha avviato un’indagine sugli affari della famiglia Bongo. Alì Bongo è stato rieletto nel 2016. La votazione è considerata condizionata, in maniera piuttosto importante, dai brogli.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.