Brexit, aumentato numero di britannici con la cittadinanza di un altro paese Ue

Germania, Irlanda, Spagna e Portogallo hanno visto, negli ultimi tre anni, un aumento delle richieste di passaporto dagli inglesi.

Theresa May
Theresa May

La Brexit scatterà a marzo. Intanto il numero di cittadini britannici che stanno assumendo la cittadinanza di un altro stato membro dell’Unione europea è aumentato. Lo rivela un sondaggio condotto dalla Dpa. Germania, Irlanda, Spagna e Portogallo hanno visto, infatti, negli ultimi tre anni, un aumento delle richieste di passaporto dagli inglesi. Molti britannici sono preoccupati per il loro futuro e per la possibilità di lavorare o viaggiare in Europa. La preoccupazione è dovuta anche alla fase di incertezza dei negoziati che Londra sta portando avanti con Bruxelles sui termini della sua partenza e l’impatto economico della Brexit.

In Germania, questo ha portato a circa di 7.500 naturalizzazioni da parte di cittadini britannici nel 2017, rispetto a solo 622 nel 2015. L’Irlanda ha visto un aumento del 22% del numero di richieste di rilascio di passaporti irlandesi. In Spagna, il numero è triplicato nei primi 10 mesi dello scorso anno rispetto al 2015. La cifra è stata tuttavia piuttosto bassa, 166, a causa del requisito che prevede la rinuncia all’attuale passaporto e la residenza nel Paese da almeno 10 anni. Anche il Portogallo ha visto aumentare il numero di richieste di cittadinanza dalla Gran Bretagna nei primi 11 mesi del 2018 a circa 500. Nel 2015, la piccola nazione iberica ne aveva registrate solo 62.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.