Giornalista antivaccini muore a 26anni a causa di influenza suina e meningite

Originaria di San Diego, collaborava con il sito online The Federalist e con Fox News. Vicina agli ambienti dell'alt-right, Bre Payton era diventata una paladina dei 'No-Vax'.

Bre Payton
La conduttrice e giornalista No-Vax Bre Payton, morta a causa dell'influenza suina

Il destino ha una strana ironia. Una giovane giornalista e conduttrice televisiva è morta all’età di 26 anni dopo aver contratto l’influenza suina, aggravata da una forma di meningite. La giornalista era nota per le sue battaglie No-Vax. Faceva anche propaganda attiva contro la somministrazione dei vaccini. 

Bre Payton era una ragazza brillante e molto conosciuta negli Stati Uniti.  Originaria di San Diego, collaborava con il sito online The Federalist e con Fox News. Vicina agli ambienti dell’alt-right, l’estrema destra a stelle e strisce, Bre era diventata una paladina dei ‘No-Vax‘ d’Oltreoceano. In diversi editoriali la ragazza spiegava che “i vaccini sono opera del diavolo. Bisogna combattere con tutti i mezzi le campagne di vaccinazione statali contro la pertosse”.

Bre Payton, grazie al suo lavoro, si era fatta apprezzare da una parte dell’opinione pubblica statunitense e la sua morte ha sconvolto molti, anche per la sua giovane età. Lo riporta anche il New York Times. Negli ultimi giorni di vita, la ragazza era stata ricoverata dopo aver contratto il virus H1N, un ceppo della cosiddetta influenza suina. Le sue condizioni erano disperate, anche perché aggravate da una forma di meningite che l’aveva colpita quasi contemporaneamente.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.