Cittadino americano arrestato a Mosca con l’accusa di essere una spia

Il servizio di intelligence russo ha fermato un uomo il 28 dicembre "durante una missione di spionaggio". Si attende una risposta della Casa Bianca o dal Dipartimento di Difesa.

Vladimir Putin e il calo dei seggi ottenuti alla elezioni tenute a Mosca
Vladimir Putin (foto di repertorio)

Un cittadino americano è stato arrestato dall’Fsb, il servizio di sicurezza federale della Russia. L’uomo è accusato di essere una spia. Lo riferisce l’agenzia di stampa Tass. Il cittadino americano arrestato si chiama Paul Whelan ed è stato fermato il 28 dicembre a Mosca “durante una missione di spionaggio”. Questo almeno stando alle dichiarazioni del servizio di intelligence. Nei confronti dello statunitense è stata avviata un’inchiesta. Se giudicato colpevole, rischia tra i 10 e i 20 anni di carcere. Per il momento nessun commento da parte dell’ambasciata statunitense a Mosca, della Casa Bianca o del Dipartimento di Stato Usa.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.