Giuseppe Conte, missione lampo in Libia per i colloqui con Serraj

Il Presidente del Consiglio italiano ha augurato che per la Libia il 2019 possa essere l'anno della svolta, e ha ribadito il sostegno del suo governo agli sforzi della Libia verso la democrazia.

Giuseppe Conte e Al Serraj
Il Premier Giuseppe Conte in Libia per l'incontro con Al Serraj

Il governo italiano auspica che il 2019 possa essere l’anno della svolta per la stabilità della Libia. Questo l’augurio espresso dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Tripoli, al termine degli incontri bilaterali con il presidente Al Serraj e con il Presidente dell’Alto Consiglio di Stato Al Meshri. Giuseppe Conte si è informato sugli ultimi sviluppi riguardanti il piano legislativo-istituzionale, economico e di sicurezza del Paese, a un mese dalla Conferenza di Palermo.

Durante l’incontro, il Presidente Conte ha confermato anche l’appoggio italiano all’impegno messo in campo dall’Onu per l’organizzazione e il successo della Conferenza Nazionale libica nel quadro del processo di stabilizzazione del Paese.

Le dichiarazioni del Presidente Conte

Il Presidente Giuseppe Conte ha auspicato che il nuovo anno possa essere “l’anno della svolta” per il popolo libico. “Non vogliamo decidere le sorti del popolo libico, ma siamo un Paese che ha a cuore le sorti del popolo libico ed è questa la ragione per cui ci siamo incontrati a novembre a Palermo e per cui oggi sono qui, perché c’è una premura da parte dell’Italia di offrire un contributo affinché possiate trovare un percorso di pace e di stabilità” ha detto il Presidente.

Il desiderio di cooperazione tra Libia e Italia

Il capo del Consiglio Presidenziale libico Fayez Serraj ha ribadito il desiderio del suo Governo di promuovere la cooperazione con l’Italia in tutti i campi. Questo è quanto riporta il Libya Observer, che cita il comunicato del Consiglio Presidenziale. Qui si riporta che, durante i colloqui, Al Serraj ha informato il Premier Conte “sull’attuale situazione in Libia e sulle misure adottate per le riforme di sicurezza ed economiche”. Secondo quanto riferito dall’ufficio stampa del Consiglio, nella stessa occasione il premier Conte ha ribadito il sostegno del suo Governo agli sforzi della Libia verso la democrazia e la riconciliazione nazionale. I due leader hanno anche discusso dei modi in cui riattivare il trattato di amicizia tra Libia ed Italia ed iniziare a preparare gli incontri dei comitati congiunti il prossimo anno.

L’incontro con Haftar

Nel pomeriggio Conte a Bengasi ha incontrato Haftar. Fonti di Palazzo Chigi riferiscono che nel corso del “lungo incontro” il Presidente del Consiglio ha ribadito che “la via maestra per una soluzione stabile per la Libia resta un accordo politico”.Giuseppe Conte sarà poi a Tobruq dove incontrerà il Presidente della Camera dei rappresentanti Agila Saleh.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.