Mes, l’Istituto Bruno Leoni: “Fa risparmiare 36mld in 10 anni”

Mes, l'Istituto Bruno Leoni: "Fa risparmiare 36mld in 10 anni", ovvero 567 milioni annui in minor costo per interessi, dicono Carlo Stagnaro e Luca Fava

Mes, l'Istituto Bruno Leoni:
Carlo Stagnaro

Mes, l’Istituto Bruno Leoni: “Fa risparmiare 36mld in 10 anni”. Il Mes (Meccanismo europeo di stabilità) può offrire finanziamenti all’Italia per circa 36 miliardi di euro (pari al 2% del Pil dell’Italia nel 2019) relativi ai programmi di spesa anti-pandemia. Prenderli vuol dire spendere, nei prossimi dieci anni, fino a 6 miliardi in meno per interessi. Lo sostengono Luca Fava e Carlo Stagnaro nel briefing paper dell’Istituto Bruno Leoni ‘Il Mes: un’offerta che l’Italia non può e non deve rifiutare.

Mes, l’Istituto Bruno Leoni: “Fa risparmiare 36mld in 10 anni”

L’argomentazione è che un prestito col Mes costerebbe meno allo Stato Italiano piuttosto che finanziarsi con l’emissione di Bot e Btp: “L’analisi della struttura del prestito e la stima del suo costo sarebbero elementi più che sufficienti a valutare positivamente la sottoscrizione di un prestito con il Mes. – affermano gli autori del paper – L’eliminazione delle clausole di condizionalità permette di valutare favorevolmente lo strumento anche da un punto di vista politico“, aggiungono i due studiosi. Per Fava, analista finanziaro, e Stagnaro, direttore dell’Osservatorio sull’economia digitale dell’Istituto Bruno Leoni, “il risparmio per lo Stato italiano, con l’attivazione del Mes al posto di nuove emissioni per la Repubblica per importo di 36 miliardi complessivi, sarebbe di 567 milioni di euro all’anno di interessi e su arco di finanziamento di 10 anni, circa 5,7 miliardi di euro“. Con lo stesso ammontare di denaro, è una delle proposte del paper dell’Ibl, si potrebbe finanziare la fornitura di mascherine chirurgiche agli studenti di tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2020/21, stimata in circa mezzo miliardo di euro.