Profumo di liquidità, la Borsa corre e lo spread si raffredda

Profumo di liquidità, la Borsa corre e lo spread si raffredda. Il Ftse-Mib segna un più 1,49%, differenziale a 155

Borsa da horror: in apertura il Ftse Mib perde l'11%
La Borsa di Milano

Profumo di liquidità, la Borsa corre e lo spread si raffredda. La Borsa di Milano accelera al rialzo, dopo la virata in positivo di questa mattina mentre con il passare delle ore i mercati riacquistano un umore positivo sugli interventi a sostegno dell’economia da parte delle Banche centrali contro l’emergenza coronavirus. Anche se i cambiamenti di orientamento degli indici, specialmente sui futures a Wall Street potrebbero anche riflettere i risultati delle primarie dei democratici in vista delle elezioni presidenziali, dalle quali Bernie Sanders è uscito ridimensionato. A fine mattina l’indice Ftse-Mib segna un più 1,49%, in scia ai rialzi degli altri maggiori mercati europei. Francoforte segna più 1,21%, Londra più 1,50%, Parigi più 1,33%.

Profumo di liquidità, la Borsa corre e lo spread si raffredda

Intanto si registra un calmieramento molto marcato delle pressioni sui titoli di stato italiani, che si erano addensate nelle sedute precedenti, forse a riflesso del fatto che dopo il taglio dei tassi di interesse di ieri della Fed ora non si escludono misure espansive anche da parte della Bce, che giovedì prossimo terrà il Consiglio direttivo. I rendimenti dei Btp a 10 anni cadono di 18 punti base allo 0,94% e il differenziale rispetto ai tassi dei Bund tedeschi equivalenti, lo spread, si stringe a 155 punti base.