Boeing 737 Max: dal 2020 sospesa la produzione

La Boeing ha deciso di sospendere la produzione del Boeing 737 Max, coinvolto nei gravi incidenti in Indonesia ed Etiopia

Boeing 737 Max
Boeing 737 Max

E’ fissata per gennaio la sospensione della produzione dei Boeing 737 Max, l’aereo il cui uso era stato interdetto dopo due gravi incidenti avvenuti nei mesi scorsi, in Indonesia e in Etiopia. I due incidenti provocarono, in tutto, oltre 300 morti.

La sospensione della produzione del Boeing 737 Max

Dopo gli incidenti aerei, molte compagnie avevano tenuto a terra i 737 Max della loro flotta. Ma la Boeing aveva continuato a produrli nello stabilimento di Seattle. Tanto che al momento, spiega una nota della società, ci sono 400 di questi aerei in stock. Poiché però le autorità competenti non hanno ancora dato il via libera perché i 737 Max tornino in servizio, la compagnia ha deciso di sospenderne la produzione.

E’ stata la Boeing a comunicare la notizia, e nel comunicato ha precisato che questo provvedimento non comporta licenziamenti. I dipendenti che si occupavano della produzione del velivolo, infatti, “continueranno il lavoro collegato al 737 o saranno assegnati temporaneamente ad altri incarichi”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.