Plastic tax in Italia: il governo potrebbe dimezzarla

La plastic tax potrebbe essere dimezzata: lo fanno sapere fonti di governo, dopo che Conte aveva annunciato che il governo era pronto a modificarla

Plastic tax (Ph. by tanvi sharma on Unsplash)

La plastic tax era uno dei nodi cruciali della manovra economica 2020 su cui si era acceso lo scontro, e adesso il governo sembra voler fare marcia indietro. O almeno, mezza marcia indietro.

Fonti governo infatti hanno fatto sapere che la plastic tax potrebbe essere dimezzata e la lista di prodotti esentati dal nuovo prelievo fiscale potrebbe vedere qualche aggiunta. Infatti, potrebbero essere esclusi non solo i prodotti compostabili, ma anche quelli che contengono una parte di plastica riciclata.

Giuseppe Conte sulla Plastic tax

Del resto, il Premier Conte aveva già annunciato le modifiche alla plastic tax, insieme a quelle sulla tassa per le auto aziendali. Infatti, nel corso di un forum trasmesso in diretta Facebook, Conte ha annunciato di aver già “trovato già per buona parte le coperture, siamo in dirittura finale e questa è una notizia molto positiva”. Su plastic tax e auto aziendali “stiamo lavorando al Ministero dell’Economia per alleggerirne assolutamente l’impatto, perché ci siamo resi conto che presentano criticità”, ha detto.

Poi ha aggiunto: “Secondo me è la forza di un Governo quella di prendere atto delle criticità che alcune misure possono arrecare. Misure che sono anche giuste in linea di principio, quindi la finalità è quella di favorire la transizione energetica e il Green New Deal, ma se sbagliamo tempi, se sbagliamo a modulare le misure, per le imprese ci sono delle ricadute negative che vogliamo evitare”.