Bollette a 28 giorni, chi può richiedere il rimborso: tutte le info

Le novità sulla bollette a 28 giorni con tanto di possibilità nel richiedere un rimborso. Di cosa si tratta e chi può chiederla.

Bollette a 28 giorni, novità per la richiesta di rimborso
Bollette a 28 giorni, novità per la richiesta di rimborso

Notizie per la fatturazione delle bollette a 28 giorni riguardante i clienti di Fastweb, Tim, Tre, Vodafone e Wind. Lo scorso mese di luglio alle compagnie era stato respinto il ricorso per i rimborsi. L’Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) ha dichiarato: «Il Consiglio di Stato ha stabilito la liceità della Delibera dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 269/18/CONS sui rimborsi automatici per quanto pagato in più dai consumatori. Pertanto quei clienti, che hanno avuto una fatturazione a 28 giorni dal 23 giugno 2017 fino al ripristino della fatturazione mensile per contratti di linea fissa o convergenti con aggiunta di linee mobile (in un unico contratto), dovrebbero ricevere in automatico il rimborso degli importi non dovuti».

Bollette a 28 giorni, cosa prevede la fatturazione

Al momento le aziende hanno adottato delle contromisure offrendo ai clienti delle soluzioni alternative ai rimborsi. Offerte per i prodotti e i servizi gratuiti sono stati proposti ai clienti per permettere di recuperare sulle bollette successive quanto pagato ingiustamente. Adiconsum, a tal proposito, ha attivato un servizio online per aiutare i consumatori. Sul sito è presente un modulo per richiedere il rimborso alla specifica azienda.

«Visto l’immobilismo della stessa Agcom – sottolinea l’associazione – ed i tentennamenti delle aziende, con questa iniziativa si vuole imprimere un’accelerazione alla vicenda 28 gg per essere vicini in modo fattivo a tutti i cittadini. Ciò permetterebbe, dopo ben 2 anni, di ottenere, quanto ingiustamente prelevato con la fatturazione a 28 giorni».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.