L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di NEET

I NEET italiani sono più di due milioni, e rappresentano il 23.4% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni. Gran parte di loro è concentrata al Sud, specialmente in Sicilia, Campania e Calabria.

Neet in Italia, i numeri
Neet in Italia, i numeri

L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di NEET, ossia quei giovani tra i 15 e i 29 anni di età che non studiano, non lavorano e non seguono nessun percorso formativo. È ciò che emerge dalla ricerca “Il silenzio dei NEET – Giovani in bilico tra rinuncia e desiderio”, di cui si è discusso quest’oggi nell’ambito del progetto NEET Equity. 

La maggior parte dei NEET è al Sud

In Italia, i NEET rappresentano il 23.4% dei giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni, poco più di due milioni di individui, e sono concentrati soprattutto al Sud. Specialmente in Calabria (36.2%), Campania (35.9%) e Sicilia (38.6%). Gran parte dei NEET possiede un diploma di scuola secondaria superiore, il 40% ha titoli di studio ancora più bassi, mentre i laureati rappresentano l’11% del totale. Il 19% dei NEET si dichiara indisponibile al lavoro, anche se per la maggior parte si tratta di donne in maternità. In Italia, il 14.5% dei NEET è rappresentato da giovani stranieri. 

Qualità della vita non sufficiente

Come sottolineato da un testimone intervistato nella ricerca, “il NEET è un indicatore di una qualità della vita non sufficiente”. Il progetto NEET Equity si pone l’obiettivo di dare vita a politiche attive che favoriscano l’inclusione dei NEET e la valorizzazione delle loro potenzialità inespresse. 

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.