Whirpool pronta a sospendere la cessione dello stabilimento di Napoli

Il premier Giuseppe Conte ha annunciato che Whirpool sarebbe disposta ad una sospensione temporanea della cessione dello stabilimento di Napoli

Whirpool
Whirpool

La Whirpool sarebbe pronta a sospendere la cessione dello stabilimento di Napoli, almeno fino a fine mese. Questo, secondo Ansa, è l’annuncio fatto dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante l’incontro con i sindacati che si è svolto a Palazzo Chigi. ”L’azienda è disponibile a riprendere il confronto ed è pronta a considerare la sospensione della procedura di cessione di ramo d’azienda ex art.47 fino a e non oltre il 31 ottobre”, avrebbe detto il premier.

La reazione alla proposta di Whirpool

I sindacati comunque hanno bocciato la proposta avanzata da Whirpool per una sospensione della cessione che non vada oltre il 31 ottobre. Come riporta Repubblica, al termine dell’incontro con il Premier Fim, Fiom, Uilm e Ugl hanno commentato: “E’ una sospensione a orologeria“. “Non serve a nulla, non è rispettosa dei lavoratori che hanno scioperato fino a ieri. Whirlpool rispetti l’accordo del 2018 e rilanci il sito di Napoli e la produzione di lavatrici”, hanno proseguito poi.

Il commento del Ministro Patuanelli

Una visione sposata anche dal Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che non è particolarmente soddisfatto. “I segnali che abbiamo avuto da Whirlpool e dalle esperienze pregresse non depongono a favore di una interlocuzione serena”, ha detto durante l’incontro a palazzo Chigi. “Detto ciò, il segnale di sospensione della procedura di cessione non è il massimo, avrei preferito l’interruzione, ma in questo momento è utile andare a vedere le carte in mano all’azienda”, ha poi concluso.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.