Thomas Cook, il fallimento costa caro alla Grecia

Il fallimento dell'operatore turistico Thomas Cook potrebbe causare non pochi problemi all'economia della Grecia: stime per miliardi di euro.

Thomas Cook
Thomas Cook (foto Wikipedia)

Il fallimento dell’operatore turistico Thomas Cook e i rischi per l’economia della Grecia nei prossimi mesi. L’industria turistica del Paese, dopo il crac finanziario, potrebbe ricevere danni per 2,5 miliardi di euro entro la fine del 2020. Le perdita attuali parlano già di 315 milioni di euro mandati in fumo.

Le conseguenze del fallimento di Thomas Cook

La ricerca, condotta dall’Istituto per il turismo della Camera ellenica degli alberghi, ha constatato che nel periodo da 24 al 27 settembre 2019 su un totale di 9.917 hotel operanti, 1.193 avevano una partnership con l’operatore. I numeri, quindi, la dicono lunga sulla influenza dell’operatore Thomas Cook nel settore turistico in Grecia. Entro fine anno le perdita ammonteranno a un miliardo di euro.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.