Foggia, inaugurato nuovo centro poligrafico e zecca, le parole di Conte

Il premier esalta innovazione della tecnologia e sottolinea i posti di lavoro creati

Conte risponde a Matteo Salvini
Conte risponde a Matteo Salvini

Così il premier Giuseppe Conte parlando dello Stabilimento di Foggia del Poligrafico e Zecca dello Stato dove questo pomeriggio è stata inaugurata «Valoridicarta Spa» la nuova società in house del Poligrafico e Zecca dello Stato e della Banca d’Italia destinata a realizzare carte filigranate di alto livello con elementi olografici di sicurezza e anticontraffazione, per la produzione di banconote e documenti di riconoscimento .

«L’evento di oggi è reso ancora più importate dal fatto che la storia di questo stabilimento può essere intesa come rilancio del Mezzogiorno. Si è deciso di investire in capitale fisico e umano. Per troppi anni non sono stati compiuti analoghi investimenti. Abbiamo stabilito un Piano straordinario per il Mezzogiorno che non può esaurire il suo effetto in un paio di anni, ma deve divenire strutturale. Lo dobbiamo a tutti i giovani costretti a lasciare la terra e a tutti i cittadini che vivono nel divario tra nord e sud». Lo ha detto il premier Giuseppe Conte a Foggia all’inaugurazione di “Valoridicarta spa”, la società in house del Poligrafico e Zecca dello Stato e della Banca d’Italia destinata a realizzare carte filigranate di alto livello con elementi olografici di sicurezza e anticontraffazione, per la produzione di banconote e documenti di riconoscimento. «Il compito della politica – ha aggiunto – è quello di avere cura del proprio Paese. Il Sud, questa terra, questi territori, sono ricchi di opportunità e abbiamo tutte le risorse per crescere. Se riparte il Sud riparte l’Italia».

«E’ un investimento strategico, si assume personale, molti giovani qualificati. Addirittura bisogna anche farli venire da fuori».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.