Assunzioni Tim 2019: presto 600 nuovi posti

Grazie ad un accordo con i sindacati e il Ministero del Lavoro, Tim si impegna ad assunzioni per 600 posti e a scongiurare 300 esuberi

Assunzioni Tim 2019
Assunzioni Tim 2019

Grazie ad un accordo tra il Ministero del Lavoro, sigle sindacali e la compagina telefonica, Tim si è impegnata nell’assunzione di 600 nuovi lavoratori. La decisione arriva dopo 10 anni di blocco delle assunzioni, insieme all’impegno nello scongiurare altri 300 esuberi.

L’impegno per le assunzioni di Tim

Stiamo trasformando il mondo del lavoro e, in un periodo di grandi evoluzioni, ci fa piacere che sia il mondo delle telecomunicazioni a mettere il primo tassello, e Tim rappresenta un esempio positivo per l’intero settore”, hanno commentato in una nota il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, e il viceministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli. Questo sarà il primo contratto di espansione in Italia, a seguito della sua introduzione nel Decreto Crescita.

“Dopo anni di applicazione di ammortizzatori sociali finalizzati a evitare licenziamenti collettivi”, hanno commentato Durigon e Castelli. “Per la prima volta si introduce uno strumento di politica del lavoro, che consente di coniugare politiche attive e passive, favorendo non solo interventi formativi per tutto il personale in forza, ma consente anche di ampliare la base occupazionale”.

Il commento da parte di Tim

Da parte di Tim arriva la conferma del target del 37% di riduzione dei costi, annunciato per il 2021, come annunciato dall’amministratore delegato di Tim Luigi Gubitosi. Con Open Fiber, aggiunge, il dialogo sulla rete prosegue ma “il mio obiettivo non è quello di raggiungere un accordo di per sé”. “Non faremo nulla che possa mettere a repentaglio il nostro piano o creare qualsiasi problematica di fronte al nostro obiettivo ultimo che è quello di creare valore per gli azionisti di Tim”, conclude.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.