Sciopero nazionale portavalori: prelievo bancomat a rischio l’1 e 2 agosto

Uno sciopero nazionale dei portavalori metterà a rischio i prelievi bancomat e nelle filiali per i primi giorni di agosto, l'1 e 2

Sciopero nazionale portavalori
Sciopero nazionale portavalori

Prosegue l’estate nera degli scioperi, e questa volta, a inizio agosto, toccherà ad uno sciopero nazionale dei portavalori. Che tradotto in termini di disagi, significa che potrebbero esserci problemi a prelevare presso gli sportelli bancomat o nelle filiali delle banche. L’agitazione sindacale si protrarrà per due giorni, l’1 e 2 agosto 2019.

I motivi dello sciopero nazionale dei portavalori

Il motivo dello sciopero nazionale dei portavalori è principalmente nel rinnovo del contratto che è fermo dal 2015. Lo sciopero, annunciato a inizio luglio, è stato proclamato dalle sigle sindacali Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs. L’obiettivo è porre l’attenzione, oltre che sul rinnovo del contratto, su diversi temi come sicurezza, aumento del salario, bilateralità e cambio di appalto. Si stima, secondo Il Fatto Quotidiano, che ad essere interessati saranno circa 70mila addetti alla vigilanza privata e dei servizi fiduciari.

I possibili disagi

Alcune Banche stanno avvisando i propri clienti dei possibili disagi. Così ad esempio, Banca Intesa Sanpaolo sta inviando mail per allertare i clienti sulle probabili difficoltà nel prelievo agli sportelli. Potrebbero essere soprattutto i pensionati ad avere problemi: a loro la pensione viene infatti accreditata il 1 del mese. Ma come sottolinea Il Fatto, anche tutti i correntisti che “si trovano in zone dove i pagamenti con bancomat e carte di credito sono più difficoltosi” potrebbero risentire dello sciopero.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.