Huawei Italia: 3,1 miliardi di investimenti e 3000 posti di lavoro

Il Ceo di Huawei Italia ha annunciato che la compagnia cinese ha intenzione di investire 3,1 miliardi di dollari in Italia e creare 3000 posti di lavoro

Huawei Italia
Huawei Italia

Il Ceo di Huawei Italia ha annuciato che la compagnia cinese ha intezione di stanziare investimenti nel nostro Paese per 3,1 miliardi di dollari per un piano triennale 2019-2020. Thomas Miao ha dato la notizia durante una conferenza stampa a Milano per una mostra dedicata a Leonardo Da Vinci.

Huawei Italia e il piano di investimenti

Il Ceo ha anche spiegato come queste risorse verranno divise. Si parla di oltre 1,2 miliardi di dollari dedicati a marketing e operazioni, 52 milioni per ricerca e sviluppo e 1,9 miliardi di dollari per gli approvvigionamenti diretti di forniture. In più, il piano di Huawei Italia mira a creare 3000 posti di lavoro: di questi, 1000 saranno diretti e 2000 indiretti.

In effetti, dopo l’accordo tra i due Paesi con la firma del memorandum per la Nuova via della seta, questo passo segna unulteriore vicinanza tra Italia e Cina. Secondo Miao, si tratta di due Paesi che “da un punto di vista economico sono allineati: l’Italia ha bisogno della Cina e la Cina dell’Italia“. “Da un punto di vista commerciale sono molto ottimista, i due Paesi d’ora in poi saranno sempre più vicini”, ha detto poi.

Il problema del 5G

Per quanto riguarda la tecnologia del 5G di internet, Miao ha sottolineato: “Noi chiediamo regole trasparenti, efficienti e giuste per l’implementazione del golden power sul 5G”. Giuste “per tutti i fornitori”, spiega. Il decreto di legge sul 5G infatti, per ora si applica a 9 fornitori non europei, mentre per Miao dovrebbe essere esteso anche a quelli europei. “La tecnologia e l’infrastruttura dovrebbero essere neutrali, non legata a questioni geopolitiche”, dichiara ancora.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.