Procedura di Infrazione, Pd: “Per scongiurarla tagliamo alle scuole”

Per scongiurare la procedura di infrazione il Governo taglierà dalla scuola. Questo è quanto sostiene il Partito democratico.

Procedura di infrazione, la denuncia del Pd
Procedura di infrazione, la denuncia del Pd

Per scongiurare la procedura di infrazione il Governo taglierà dalla scuola. Questo è quanto sostiene il Partito democratico, dopo aver visionato “quanto il Premier Conte ha messo nero su bianco nella lettera inviata a Bruxelles per evitare la procedura di infrazione per debito eccessivo”.

Procedura di infrazione

Paola De Micheli, vicesegretaria del Pd, ha spiegato la posizione del partito: “Per rimediare agli errori di bilancio fatti in questo anno il Governo di Salvini e Di Maio sta per tagliare 631 milioni di euro per la competitività delle imprese, 100 milioni per l’istruzione, ricerca e università, di cui solo 30 milioni per il diritto allo studio, 300 milioni al trasporto pubblico locale, 150 milioni alla difesa e alla sicurezza del territorio. Solo per citare alcuni dei tagli lacrime e sangue che si abbatteranno sugli italiani e sul sistema produttivo italiano.”

Sulla questione è intervenuto anche il responsabile economico del Pd Antonio Misiani. “Dopo aver portato l’Italia in stagnazione con una Legge di Bilancio totalmente sbagliata e dopo aver fatto salire il debito pubblico fino a 93.000 euro a famiglia, il Governo di Salvini e Di Maio si prepara a tagliare con l’accetta la spesa pubblica: meno sanità, trasporto locale, istruzione, tagli alle politiche sociali, meno sostegno alle piccole e medie imprese”.

Il commento di Zingaretti

Non ha mancato di intervenire anche il segretario del Pd Zingaretti: “Si scrive flat tax ma si legge tagli: meno sanità, meno sicurezza, meno istruzione, tagli alle pensioni, alle imprese, al trasporto pubblico. La colpa non è dell’Europa ma di questo Governo. Noi vogliamo più lavoro, più investimenti, più servizi”.