Aliquota Irap 2019: cos’è, il modello e la scadenza

L'aliquota Irap 2019 è un'imposta regionale sulle attività produttive. Come si calcola l'importo, quali sono le modalità e le scadenze da rispettare.

Irap 2019 aliquota
Irap 2019 aliquota

L’Aliquota IRAP 2019 è l’imposta regionale sulle attività produttive. Si riferisce ad attività «autonomamente organizzate dirette alla produzione e allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi. L’attività esercitata dalle società e dagli enti, compresi gli organi e le amministrazioni dello Stato, costituisce in ogni caso presupposto d’imposta».

Aliquota Irap 2019: cos’è e come si calcola

L’aliquota Irap 2019 riguarda lavoratori autonomi, aziende e imprese, oltre che banche e assicurazioni, che svolgono una vera e propria attività come imprenditori. Il versamento del contributo si calcola in base all’attività economica prodotta sul territorio regionale durante l’anno precedente. Il presupposto dell’imposta, secondo quanto scritto sul sito dell’Agenzia delle Entrate, è l’esercizio abituale.

Il contributo riguarda esclusivamente il fatturato e non prende in considerazione gli utili. Bisogna sommare diversi fattori tra cui il reddito imponibile Irpef, il costo del personale e quello di soggetti occasionali o, come dichiarato da Guidafisco, parasubordinati. A questi si devono aggiungere gli interessi passivi per poi sottrarne i proventi cosiddetti straordinari. Questi ultimi indicano quelle forme di plusvalenze (aumento di uno specifico valore) determinate dalla cessione dell’azienda.

Il modello

Il modello per la dichiarazione dell’Irap è scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate sul quale sarà possibile, inoltre, seguire le istruzioni per la compilazione.
La dichiarazione deve essere presentata entro il 30 settembre.

La scadenza e come si paga

La prima rata è pari al 40 % e deve essere versato entro il 30 giugno. Si può anche posticipare il pagamento, con una maggiorazione dello 0,40% entro, e non oltre, il 16 luglio. La seconda, invece, comprende il restante 60% e va saldata entro il 30 novembre. Esiste la possibilità di effettuare il pagamento attraverso due rate oppure in un’unica soluzione.

Se l’importo dovesse essere superiore a 103 euro si può determinare l’ipotesi delle rate altrimenti si potrà pagare l’intero contributo entro il mese di novembre. Il versamento può essere possibile mediante il modello F24 inserendo il rispettivo codice tributo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.